Scuola: chi vive in famiglie svantaggiate ha voti più bassi
12 Gennaio 2021
21_01_12_FB-980×551

Ha fatto parlare a Settembre l’annuncio da parte del noto Liceo “Manzoni” di Milano, di dare la precedenza agli studenti che avevano ottenuto la media del nove o del dieci in italiano, matematica e inglese in seconda media e risiedono nel centro di Milano.

Da questa scelta infelice e discriminatoria, poi mitigata, del liceo milanese ci siamo prodigati in una riflessione: chi è che ha voti più alti a scuola?

I rapporti INVALSI del 2019 sono giunti in nostro soccorso e ci mostrano come effettivamente lo status socio economico familiare influenzi l’andamento scolastico dei figli.

Confrontando la distribuzione degli studenti appartenenti ai quattro spaccati socio-economici, dove il primo è composto da chi proviene da contesti più svantaggiati, mano a mano che si sale con i voti la quota di ragazzi da famiglie meno avvantaggiate che li raggiunge si assottiglia.

Ad esempio, fra gli studenti della terza media, la quota di chi si ferma al livello più basso di abilità in Italiano, è composta per il 24,9% dai ragazzi più svantaggiati, mentre la quota di alunni benestanti che si ferma a livello 1 rappresenta solo il 3,7% del totale. Al contrario a raggiungere il livello 5 sono per il 3,4% gli alunni del quartile svantaggiato e il 21,4% degli alunni provenienti da famiglie più benestanti. In Matematica le cifre sono, rispettivamente, il 28,1% e il 6,3% al livello 1 di abilità, e il 7,2% e il 30,4% al livello 5 di abilità.

Tuttavia ci sentiamo di dire che l’inclusione sociale è questo: non lasciare indietro proprio chi ne ha più bisogno.

Consigliati

28 Novembre 2022

SPORT, ALBERTO RAZZETTI E LA SINCRONETTE LINDA CERRUTI I VINCITORI DELLA 30A EDIZIONE DEL PREMIO DI REGIONE LIGURIA “LO SPORTIVO LIGURE DELL’ANNO”

ASS FERRO: “DUE ECCELLENZE DEL NUOTO CHE PORTANO IN ALTO IL NOME DELLA LIGURIA”

L’edizione numero 30 del premio è targato nuoto che, con la miglior prestazione di sempre agli europei di Roma, assume il ruolo di spicco nel panorama nazionale sportivo che l’anno scorso era occupato dalle Olimpiadi di Tokyo, il premio va a due indiscussi protagonisti della vasca che hanno dimostrato...

18 Novembre 2022

Uto Ughi incanta e chiude la 27esima edizione di Salone Orientamenti

È stata chiusa dal grande violinista Uto Ughi e dall’orchestra Uto Ughi & Friends la 27esima edizione del Salone Orientamenti. Le note de Le Quattro Stagioni di Vivaldi e le parole dei sonetti sono vibrate nell’auditorium progettato da Renzo Piano, emozionando tutto il pubblico riunito nelle due sale che...

17 Novembre 2022

ORIENTAMENTI, SI CHIUDE CON IL CONCERTO DI UTO UGHI LA 27° EDIZIONE DEL SALONE. PRESIDENTE TOTI: PERFORMANCE DEL GRANDE VIOLINISTA ITALIANO LEZIONE DI VITA PER I RAGAZZI NEL SEGNO DEL ‘I CARE’

GENOVA. Si è chiusa con il concerto di Uto Ughi & Friends la tre giorni del Salone Orientamenti, dedicato alla formazione e organizzato da Regione Liguria. Gremite le sale Maestrale e Grecale, unite per l’occasione, per ospitare le oltre 1000 persone presenti che hanno assistito alle Quattro Stagioni di...

Organizzazione

Con il patrocinio di

Comitato promotore

Media partner