OM Scienza – Festival della Scienza 2022
Orientamenti è partner del Festival della Scienza di Genova!

Testimonial e esperti ci accompagneranno alla scoperta della scienza e dei suoi linguaggi 

Orientascienza è un progetto curato da Orientamenti e Associazione Festival della Scienza che attraverso la manifestazione Festival della Scienza, evento internazionale di divulgazione scientifica organizzato tutti gli anni a Genova tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, si propone di motivare e orientare gli studenti e le studentesse attraverso la scienza utilizzando il Festival come motore.

Alle iniziative promosse e organizzate dal Festival della Scienza si affiancano i seguenti appuntamenti organizzati da Orientamenti

La crisi climatica è intorno a noi; la situazione è complicata, gli interessi in gioco molti ma una soluzione è possibile e spesso la forza di crederci viene dai giovani.L’incontro per gli adulti, educatori, insegnanti e genitori della scuola primaria e secondaria affinché non spengano la speranza di un mondo sostenibile. Anzi incoraggino ragazze e ragazzi con storie di scoperte e vite scientifiche che indicano una via possibile. Sono previsti diversi interventi: due saranno intesi a inquadrare l’importanza del contributo scientifico apportato da talenti di ogni genere per risolvere la crisi climatica e ambientale. Particolare attenzione verrà data alla narrazione di storie di scienziate che sono state e continuano a essere importanti per l’ambiente; storie che, a volte, (troppo spesso) sono distrattamente dimenticate nei libri di testo.

L’incontro sarà riconosciuto come attività formativa per il personale docente, art. 1 c. 124 della legge 107/2015 e ai sensi del DM 797/2016; verrà quindi rilasciato attestato. Ingresso gratuito

Eventi per le scuole: la prenotazione ai webinar è obbligatoria e singola, ovvero ogni docente dovrà avere il proprio link di accesso, infatti la piattaforma consente un solo device connesso per ogni link di accesso.

Gli studenti della scuola secondaria di I grado incontrano Rosy Russo, ideatrice di Parole O_Stili.
Il Manifesto della comunicazione non ostile è una carta che elenca dieci princìpi di stile utili a migliorare lo stile e il comportamento di chi sta in Rete: è quindi un impegno di responsabilità condivisa, per favorire comportamenti rispettosi e civili. In questo incontro virtuale avvicineremo ragazzi e ragazze ai principi del Manifesto, così da accompagnarli a diventare cittadini digitali responsabili.

 

Gli studenti della scuola secondaria di II grado e dei corsi IeFP incontrano esperti di informatica e di nuove tecnologie, scoprendo i loro linguaggi e le connessioni del loro lavoro con il mondo della cultura, del networking e dell’intelligenza artificiale.

Dalla metà degli anni Novanta le tecnologie, le abitudini e gli strumenti della comunicazione hanno subito modifiche repentine e irreversibili, in una affascinante corsa al progresso. Le professioni del futuro nascono nella necessità di stare al passo con la tecnologIa: aumenta così la richiesta di posti di lavoro nel settore della cosiddetta green economy, nel cloud computing, nell’ingegneria e nello sviluppo di nuovi prodotti.

L’attività può essere certificata come ore PCTO

Gli studenti della scuola secondaria di II grado e dei corsi IeFP incontrano docenti esperti dell’Università degli Studi di Genova

I matematici adoperano simboli strani come le cifre, i segni del più e del meno, le parentesi, la radice quadrata e molti altri. Durante il webinar gli studenti scopriranno l’importanza dei linguaggi matematico e informatico come strumenti essenziali per la determinazione, la spiegazione e la comprensione dei concetti che compongono la nostra quotidianità. Tramite la propria esperienza professionale gli esperti racconteranno le potenzialità della comunicazione scientifica e gli strumenti che la rendono possibile.

L’attività può essere certificata come ore PCTO

Gli studenti della scuola secondaria di II grado e dei corsi IeFP incontrano docenti esperti dell’Università degli Studi di Genova

Come riconoscere e smontare le fake news pubblicate sul web, sui social media, e più in generale diffuse nell’ambito della comunicazione pubblica? Lo capiremo assieme con alcuni esempi di strategie discorsive ricorrenti nelle notizie manipolate, dove gli studenti dovranno identificare le contraddizioni interne alle fake news e il loro rapporto controverso alla fonte e ai dati. Un’occasione per sviluppare, tramite un approccio interattivo, basato sul learning-by-doing, capacità di pensiero critico.

L’attività può essere certificata come ore PCTO

Organizzazione

Con il patrocinio di

Comitato promotore

Media partner